PINSA ROMANA

Ora, chi non è di Roma e dintorni, un pò come me, non sa cos’è la pinsa…..

Molto simile alla pizza, è più piccola, ha una forma ovale ed è realizzata con farine “deboli” che danno una struttura particolare. Un impasto soffice e bolloso e più digeribile della pizza. Oltre alle farine, il suo impasto ha pochissimo lievito e matura per almeno 24 ore, arrivando a volte anche a 60 ore!

Oggi vi dò la mia ricetta di come poter realizzare la pinsa, io ho utilizzato la farina Teglia Romana di Pinsa for You

INGREDIENTI:

  • 1 kg di farina
  • 750 gr di acqua
  • 7 gr di lievito fresco o 4 gr di lievito secco
  • 20 gr di sale
  • 20 gr di olio

PROCEDIMENTO:

  • Mescolate insieme farina e lievito
  • Versate la prima parte dell’acqua (55% del peso della farina) e impastate fino ad ottenere un impasto compatto, ora piano piano fate assorbire un ulteriore 10% di acqua e impastate fino a completo assorbimento
  • Lasciate riposare per 5 minuti, dopodichè aggiungete sale e olio evo e impastate fino a completo assorbimento
  • Aggiungete l’ultima parte di acqua (per un totale del 75/80% del peso della farina. L’impasto sarà appiccicoso e difficile da lavorare, fatelo riposare 10/15 minuti

  • Dopo il riposo rimpastate la massa fino a farla diventare liscia e omogenea e ponetela in un contenitore capientee chiuso . Ponete, dopo 2 ore di lievitazione, in frigo  per circa 24 ore
  • Formate delle pagnottine e fate raddoppiare il volume, stendete con lo spolvero riso, guarnite a piacimento  e infornate

  • N.B.:USARE ACQUA MOLTO FREDDA
Precedente SANAPONTE Successivo Pane senza impasto

2 commenti su “PINSA ROMANA

  1. Questa ricetta è una novità per me, essendo pugliese..non la conoscevo ma lo sai che mi hai davvero stupita? Deve essere un tripudio di sapori! La voglio preparare anch io!

I commenti sono chiusi.