PAPPA AL POMODORO

Oggi voglio parlarvi di un primo piatto povero, di origine contadina, tipicamente toscano e precisamente di Siena, ma che viene realizzato ormai in tutta Italia, la PAPPA AL POMODORO.
E’ preparato con pane raffermo, pomodori pelati, aglio, basilico e abbondante olio evo.
E’ nato come piatto povero per utilizzare il pane raffermo che avanzava in cucina, ma adesso lo si fa per la sua semplicità e bontà.
La pappa al pomodoro può essere utilizzata come zuppa calda in inverno o a temperatura ambiente in estate.
Può essere realizzata in vari modi, a seconda dei gusti personali, come per esempio, con l’aggiunta di un soffritto di cipolle, carote e sedano.
Adesso voglio mostrarvi la mia ricetta, realizzata con  PANE PEMA

 INGREDIENTI:

– Pomodori pelati 400 gr 
– brodo vegetale
– 1 mazzetto di basilico
– olio extravergine di oliva
– aglio
– zucchero un cucchiaino
– sale
– pepe 

PROCEDIMENTO:

Iniziate col preparare il brodo vegetale
Mettete le fette di pane Pema a tostare in forno e quando saranno tiepide, strofinatevi sopra gli spicchi di aglio sbucciati in precedenza.
Prendete ora una padella antiaderente dai bordi alti e ponetevi all’interno il pane tostato. Versatevi sopra  i pomodori pelati a pezzi  ed il brodo vegetale  affinchè le fettine di pane vengano totalmente ricoperte. A questo punto unite lo zucchero  e fate cuocere a fuoco basso per 40-50 minuti, per far evaporare il liquido. Mescolate di tanto in tanto per consentire una cottura uniforme e ridurre il pane in pappa.
Aggiustate quindi di sale e pepe.  A cottura ultimata, spegnete il fuoco e guarnite con foglie di basilico per dare un sapore fresco ed intenso alla vostra pappa al pomodoro che sarà così pronta da servire in ciotole  o piatti fondi da irrorare con abbondante olio di oliva!

Precedente FAGIOLINI IN AGRODOLCE Successivo ROTOLINI DI PANE PEMA FRITTI