Crea sito

RIVA DEI FRATI, eccellenze italiane

Quest’anno, viste le attuali condizioni, non possiamo viaggiare, ma nessuno ci impedisce di poterlo fare mentalmente

Oggi vi faccio fare un viaggio attraverso delle bollicine che arrivano dal Veneto, percorreremo la strada del Prosecco, quello buono

Il viaggio che faremo, attraversa il Veneto con i suoi castelli, le abbazie e i molteplici vigneti fino ad arrivare a Valdobbiadene dove troviamo le cantine Riva dei Frati

Una curiosità per quanto riguarda il nome di quest’azienda, sembra che le  terre siano appartenute nel XV secolo ai frati Domenicani di San Nicolò di Treviso, che già a quell’ epoca si dedicavano alla produzione di vini pregiati. Riva dei Frati prende quindi il nome dal luogo in cui si trovano i vigneti, un’ antica abbazia e dalla riva, ossia il pendio scosceso su cui sorgono i vigneti.

Riva dei Frati dunque è  made in Italy,   da sei generazioni coniuga tradizione ed innovazione nel creare sempre spumanti di altissima qualità.

I Vitigni sono coltivati ad altitudini comprese tra i 50 e i 500 metri sopra il livello del mare, area caratterizzata da un clima mite

La pendenza delle colline, ha fatto in modo che il lavoro fosse ancora svolto da piccoli viticoltori che lavorano la vigna con passione e utilizzando solo materiali naturali, senza ricorrere a nessun tipo di meccanizzazione

Tutto questo permette di avere ancora dei vini di ottima qualità e prodotti secondo tradizioni antiche

 

Vi presento nello specifico i vini che ho ricevuto per la degustazione

La nona sinfonia di Riva Dei Frati Valdobbiadene Prosecco Superiore offre diverse modalità di degustazione
Può essere degustato più limpido con antipasti e primi, versandolo delicatamente per togliere i lieviti depositati sul fondo della bottiglia. Man mano che si procede nel versare lo spumante Brut, può essere degustato con altre pietanze, con il dessert, oppure versarlo in una caraffa ghiacciata per favorirne l’ossigenazione
È perfetto come aperitivo ma si abbina bene ad antipasti, carni bianche, fritture di pesce e verdure grigliate
Uno spumante brut che può essere utilizzato davvero su ogni tipo di pietanza, in questo caso l’ho abbinato a una torta di mele, il connubio è davvero ottimo
Va servito a una temperatura di 6-8 gradi

Il Prosecco è un vino bianco, secco e frizzante, che si coltiva in diversi comuni, tra il Veneto e il Friuli Venezia Giulia. E’ uno dei vini più conosciuti e consumati in Italia, e quando si parla di bollicine spesso si pensa a una bottiglia di Prosecco. E’ un vino fresco ed elegante, perfetto da consumare a tutto pasto, a cominciare dall’aperitivo. Il Prosecco è un vino fruttato e floreale che predilige accostamenti con cibi dalle cotture poco invasive, capaci di esaltare gli aromi del vino, senza predominarne il gusto. Anche come aperitivo, meglio servirlo liscio, senza l’aggiunta di altri elementi, per preservarne il gradevole sapore.
Un vino di grande equilibrio ed eleganza
Io ho abbinato il Prosecco Treviso 
a una torta salata a base di salsiccia e patate
Un connubio perfetto!

Non c’è niente di meglio da accompagnare ai deliziosi dolcetti di Natale della tradizione se non un buon calice di vino rosè frizzante Fra Donne
Un vino fresco, Brioso, morbido e fruttato. Le bollicine puliscono il palato dalla dolcezza data dal miele che è un ingrediente fondamentale di questi dolcetti

Riva Dei Frati  ha una tradizione vitivinicola che crea un connubio tra la tradizione e l’innovazione, che racconta attraverso questi sapori così raffinati
Una bottiglia di spumante o di vino di qualità è sempre un regalo gradito in qualsiasi occasione
Ormai siamo vicini al Natale, un regalo prezioso e sicuramente molto gradito? Non c’è niente di meglio di una buona selezione di vini pregiati da accompagnare al pranzo di Natale
Vi invito dunque a dare unìocchiata al sito e scegliere la vostra box di Natale con i vini che più vi piacciono